TERAPIA  INDIVIDUALE

Una persona prende in considerazione  l’idea di fare una individuale quando si trova in una situazione  di disagio.

Questo può essere di origine psichica o  legato ad eventi della vita che non si riescono a superare da soli. Si ricorre alla anche quando si subisce un  incidente, un trauma, un abuso o un maltrattamento.

Lo psicoterapeuta nei primi incontri, insieme al cliente, individua l’area problematica e propone un piano terapeutico. In genere le sedute sono settimanali per poi diminuire quando si sono raggiunti i risultati concordati.

Spesso è il sintomo che porta il cliente alla terapia,  questo può manifestarsi o con un attacco di panico o una crisi di , ma anche con un disturbo come una cefalea, un mal di pancia o qualcos‘altro.  Il corpo ci segnala che qualcosa non va e ce ne dobbiamo prendere cura.

Molto importante oltre le tecniche e la formazione continua del terapeuta, sono l’empatia, la capacità di ascolto, la capacità di intuizione, l’ essere non giudicante e accogliente.

Il lavoro psicoterapeutico aiuta la persona a connettere il mondo interno con quello esterno, a comprendere ed elaborare l’origine del disagio e a liberarsi da schemi disfunzionali di comportamento o di pensiero.

Il mio approccio terapeutico si concentra sui vissuti personali e relazionali-familiari , permettendomi di sviluppare le risorse e le potenzialità del paziente.  In questo modo la persona raggiunge un equilibrio più funzionale e un maggiore stato di benessere nonché una migliore qualità di vita.

Nel corso del trattamento mi avvalgo oltre che del colloquio clinico anche della tecnica E.M.D.R. , molto utile per risolvere in tempi brevi una o più situazioni difficili della persona.