Quando due persone si incontrano e formano una coppia portano con loro i loro “bagagli” esperienziali.

Le loro famiglie di origine saranno comunque la loro partenza per la loro vita insieme.  Ogni coppia è diversa dalle altre  così come i modi di vivere la relazione. Ogni legame affronta dei conflitti , che se non gestiti adeguatamente porta alla rottura. Ciò compare dopo la fase iniziale  “simbiotica”, quando cominciano a differenziarsi per esempio con la nascita di un figlio. Questa novità richiede una ristrutturazione della coppia che deve riorganizzarsi.

Anche eventi come lutti familiari, problemi economici, perdita del lavoro ed altre problematiche possono interferire nelle dinamiche di coppia.

Quando la coppia entra in crisi i problemi si riversano nella comunicazione , nella sfera emotiva e in quella sessuale.

Oltre il fisiologico processo di invecchiamento che può portare il calo della libido vi  può essere  l’affaticamento fisico, lo , l‘uso di alcuni antidepressivi e altre problematiche.

Anche malattie come l ‘ e la possono causare un calo del desiderio.

Quando nella coppia accadono queste problematiche  è importante intervenire  con una precisa terapia  che va ad approfondire  le   emozioni, i vissuti e le aspettative dei partner. Con un percorso terapeutico la coppia impara a gestire i conflitti presenti e futuri  e a mantenere vivo l ‘interesse intellettuale  e sessuale nel tempo.

Alla base ci deve essere un ‘alleanza terapeutica  nonché una fiducia reciproca per la costruzione del raggiungimento degli obiettivi.